Vacanze Boavista

vacanze Boavista

vacanze Boavista: Le nostre vacanze

vacanze Boavista

Capoverde – Boavista 2013 – 3 luglio

Ci siamo svegliati alle 4 per partire per le vacanze; destinazione, isola di Boavista Capoverde.

L’aereo della Neos era puntuale e siamo partiti alle 9:30 dall’aereoporto “Catullo” di Verona Villafranca. Eravamo io (Enrico 11 anni) mio fratello Alessandro 7 anni, mia mamma Federica, Massimo e il nuovo arrivato Marco che non ha neanche due mesi. Durante il tragitto ho ascoltato musica e abbiamo visto un film che a me non è piaciuto. Dopo il film ci hanno servito il pranzo, Tortelli al pomodoro, una tortina, uno yougurt e bibita a scelta. Durante la discesa non mi hanno fatto male le orecchie come l’altra volta. Arrivati a Boavista ci sono venuti a prendere degli amici di mia mamma. Per arrivare in paese a casa nostra ci hanno caricato in un pik-up della Ford aperto dietro. Dopo aver sistemato le valigie siamo andati a mangiare al “Blu Marlin” l’osteria del nostro compaesano Luca si trova in pieno centro a Sal Rei. Pasta con il tonno fresco appena pescato è stato la prima ordinazione…. Poi ci siamo dedicati al secondo, Tonno e serra alla griglia con contorno di patate, riso e verdura. Il mangiare è stato davvero eccezzionale!

A Boavista il clima che abbiamo trovato è gradevole, caldo, una leggera brezza che ti permette di respirare senza l’afa che c’è in Italia.

Alle 19 eravamo a letto stanchi del viaggio ma contenti.

L’indomani ci siamo svegliati alle 8 e siamo andati alla Shell a prendere il latte per fare colazione. Quando mi sveglio la mattina esco in terrazza e guardo l’Oceano, uno spettacolo davvero molto bello anche perchè di fronte a casa c’è una baia riparata dalle onde che ti permette di fare il bagno senza pericoli.

Il primo bagno è stato fantastico anche se l’acqua mi è sembrata al primo impatto fredda. Poi però ci siamo fermati in acqua per ore a giocare….Il colore era molto bello quasi trasparente e la sabbia aveva mille riflessi. Qui ho trovato due miei amici conosciuti a Boavista lo scorso anno. Bruno e suo fratello figli del Leo che gestisce il “Tortuga”. Il 5 luglio c’è stata la festa dell’indipendenza. Hanno fatto la regata con le barchette locali e la corsa dei cavalli. Nel porticciolo ci saranno state più di cento persone a fare il bagno. La sera siamo andati a mangiare con degli amici di Massimo, alle baracche che hanno montato per la festa. Alla festa la musica era a palla e non si sentivano neanche le voci. Il giorno dopo siamo andati all’isolotto di Boavista. Dopo aver preso il sole siamo andati a pesca con Daniele. Abbiamo pescato una cernia rossa “garopa” delle triglie dei saraghi e Daniele ha preso un “prata” Jack crevalle davvero molto grande!

Domenica siamo andati a casa di Luca a Chaves e abbiamo fatto un pranzo a base di pesce…. Pastasciutta con aragosta, gamberoni, lappe, polipo e poi Gamberi alla griglia e pesce. Oltre a quelli abbiamo anche mangiato il “cracca” che sono dei molluschi che vivono all’interno di una roccia e che hanno il sapore di mare.

Poi tutti in acqua. I miei amici Elias, Manu e suo cugino Bruno con il dito rotto, mi hanno spiegato come prendere le onde con la tavola da surf e io ho imparato.

Con il stare a giocare nell’acqua tutto il pomeriggio ci siamo scottati! La sera Massimo ha tagliato una pianta di Aloe e ce l’ha spalmata per farci passare il rossore e la scottatura. L’inizio della vacanza è stato molto bello.

Racconto scritto da Enrico 11 anni