Mayra Andrade; è la madrina della campagna attuata nel mese di gennaio a Capo Verde, il primo paese africano ad aderire alle Nazioni Unite nella lotta per la parità dei diritti per gli omosessuali.

Mayra Andrade; madrina per la parità dei diritti per gli omosessuali

Mayra Andrade; madrina per la parità dei diritti per gli omosessuali

Mozambico e Capo Verde: i paesi più tolleranti riguardanti l’omosessualità

Capo Verde (74%) e Mozambico (56%) fanno parte dei quattro paesi che rispettano i diritti della comunità lesbica, gay, bisessuali e transgender (LGBT).
I dati fanno parte del l’ultimo rapporto Afrobarometer che, dopo aver analizzato 33 paesi africani sono giunti alla conclusione che le persone sono molto tolleranti di persone di altre etnie, religioni. Ma mostrano poca tolleranza per l’omosessualità.
Sotto il motto “I diritti LGBT sono diritti umani” delle Nazioni Unite (ONU) ha creato la campagna “Free & Equal“, promuovendo i diritti della comunità omosessuale, bisessuali e transgender.

La cantante Mayra Andrade è la madrina della campagna attuata nel mese di gennaio a Capo Verde, il primo paese africano ad aderire alle Nazioni Unite nella lotta per la parità dei diritti per gli omosessuali.
Se si guarda alla paesaggio africano, il cantante dice che “la discriminazione è reale, esiste in tutte le sfere della società, sia in termini di quartieri, sia a livello istituzionale.”
Nonostante i progressi e l’apertura della mentalità di capoverdiani nei confronti dell’omosessualità, uno dei paesi africani che non hanno criminalizzato, il cantante ritiene che vi sia ancora molta strada da fare. “La non-criminalizzazione non significa che non vi siano discriminazioni”, dice Mayra. “Siamo una società molto maschilista e sono vittime di discriminazione contro l’omosessualità a Capo Verde, soffrendo lo stesso come in altri paesi, anche se non si confrontano i paesi l’omosessualità è criminalizzato “.
Campagna di lancio libero e pari, a Capo Verde
Lancio del “Free & Equal” a Capo Verde
Per un anno, le Nazioni Unite ha in programma di organizzare iniziative nelle scuole e nei quartieri di Capo Verde, così, nel breve termine, in grado di dimostrare i progressi relativi alla realizzazione dei diritti per la comunità LGBT e come la popolazione capoverdiana vede l’omosessualità.
Istruzione e la lotta contro la discriminazione
Volto di un video promozionale per la campagna “Free & Equal,” Mayra Andrade, ricorda una persona che si avvicinò per dirle che “se, quando ero a scuola, ci sono stati gli artisti a trasmettere il messaggio che si sta trasmettendo, probabilmente sarebbe un altro persona. ”
Per il cantante, è necessario “continar per colpire questo pulsante, mobilitare sempre più artisti e personaggi pubblici per sdrammatizzare e spiegare alla gente che l’omosessualità non è un disturbo della personalità, non una malattia.”
Il fatto che Capo Verde è stato il primo paese in Africa ad abbracciare questa campagna e la lotta per i diritti della comunità LGBT è, per il cantante, molto importante per il paese. “Penso che se possiamo essere leader in questa causa in Africa, sarà un grande passo a Capo Verde“, soprattutto se si considera la “alcune delle risorse del paese,” dice. “Se siamo in grado di avere una voce alla nostra richiesta di, tra virgolette, contaminare l’Africa con questa idea di tolleranza e di apertura, abbiamo vinto questa scommessa.”
Per Mayra Andrade, l’istruzione gioca un ruolo decisivo in questa lotta. “L’educazione gioca un ruolo decisivo in tutte le variazioni positive o negative nella società”, dice, ricordando i passi il paese ha compiuto nella lotta contro la violenza di genere.

Mozambico e Capo Verde: i paesi molto tolleranti verso l’omosessualità
Quando legiferato la violenza domestica come un crimine pubblico, “ha permesso di proteggere più vittime e farà pensare due volte che aveva intenzione di male a nessuno. E penso che dobbiamo criminalizzare anche la discriminazione nei confronti della comunità LGBTI. E l’educazione, non c’è dubbio. ”
Secondo i risultati della relazione Afrobarometer sono persone anziane e coloro che vivono in comunità rurali che tendono a discriminare. “La tolleranza spende un sacco di istruzione, accesso alle informazioni, vivendo con gli altri”, dice il cantante. “La violenza che la discriminazione genera sia molta ignoranza. Credo che la più diversificata la nostra società, tanto più questi problemi saranno risolti. E per una società è vario, un omosessuale dovrebbe avere il diritto di prendere in quanto tale “.
Mayra Andrade lascia ancora un messaggio a capoverdiani, “La vita è troppo breve per noi essere fare del male a vicenda, e, talvolta, fanno il male nelle nostre famiglie ci sono persone che vivranno infelice per tutta la vita, perché non possono prendere. quello che sono. dovremmo essere in grado di guardare allo specchio ed essere in grado di vivere con quello che siamo, senza dover avere paura. ”

fonte: http://www.dw.com/pt/

Post correlati