cosa visitare capoverde boavista

Ecco cosa visitare a Capo Verde per capire come l’arcipelago abbi avuto un boom di turisti negli ultimi anni. È stato infatti nominato uno dei 18 posti più visitati della CNN Travel nel 2018,
A forma di un enorme ferro di cavallo, le 10 isole di Capo Verde hanno un paesaggio spettacolare che combina spiagge meravigliose e giganteschi vulcani, porti marittimi da cartolina e tramonti arricchiti dalla sabbia soffiata dal vento del vicino Sahara.
La cultura di Capo Verde è altrettanto diversificata, un vibrante mix di influenze africane e iberiche, con un tocco di Brasile e persino New England marittima (le isole hanno una relazione lunga e molto forte con il Massachusetts costiero).

 

“Capo Verde offre una grande varietà di paesaggi”

dalle vette vulcaniche alle verdeggianti isole circondate da un bellissimo oceano equatoriale blu”, afferma Jon Nicholson, direttore della pianificazione per Zegrahm Expeditions, una compagnia di viaggi d’avventura specializzata in piccole crociere di spedizione di navi, tour, e safari.
“E una volta a terra, ti senti come se fossi in Portogallo con una miscela di Africa mista. Persone che parlano portoghese, con cibo e musica creola ovunque.

Le isole appartate erano disabitate quando i marinai portoghesi si imbatterono su di loro negli anni Quaranta del Quattrocento, ma rapidamente si trasformarono in prima linea nell’esplorazione globale.
“Siamo molto orgogliosi del ruolo svolto da Capo Verde in molte scoperte”, afferma Delisio Leite, guida escursionistica e di storia con sede a Mindelo sull’isola di São Vicente.
“Vasco da Gama, Columbus e persino Charles Darwin, si fermarono tutti qui e alcuni pensano la flotta all’inizio del 1400”.

 

 

Data la sua posizione strategica, Capo Verde fu anche un ingranaggio vitale nel commercio transatlantico di schiavi e un attore importante nella caccia alle balene del XIX secolo.
Dopo aver conquistato l’indipendenza dal Portogallo nel 1975, la nazione appena nata, che era quasi priva di risorse naturali, inizialmente faticò a trovare le sue basi.
Data la loro lunga storia di autosufficienza, era solo una questione di tempo prima che i capoverdiani trovassero la loro strada.

Con uno dei più alti tassi di crescita economica nell’Africa sub-sahariana

Capo Verde è riuscita a ridurre il livello di povertà di circa il 50% e ha saltato dallo stato di reddito meno avanzato a quello medio sulla classifica dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC).
Il turismo è stato uno dei suoi principali motori di crescita economica.
Le isole sono passate dal ricevere quasi zero turismo negli anni ’90, anche tra i normali viaggiatori intrepidi, fino a diventare una delle nuove frontiere del turismo africano.
Ciò che rende Capo Verde così attraente è la sua varietà.
Molte delle isole si sentono come il loro piccolo paese, alcune orientate alla cultura, altre immerse nella natura, e altre ancora che sembrano più una vacanza sulla spiaggia mediterranea.

Sal e Boa Vista, con i loro ciottoli di sabbia bianca, le località balneari alla moda (come Riu, Melia e Iberostar) e l’aeroporto internazionale con voli diretti dall’Europa.
La più orientale delle isole di Capo Verde è il punto di riferimento per le vacanze sole, mare e sabbia.
Fogo, l’isola primordiale, è un antico paesaggio disseminato di colate laviche, coni di cenere, ciottoli di sabbia nera e un potente vulcano attivo.
São Vincent, la capitale culturale dell’arcipelago, è un luogo di scrittori e artisti, così come l’isola natale della superstar del Beat World, Cesaria Evora, conosciuta come la “Diva a piedi nudi“.

Capo Verde e le sue isole

Nel frattempo alcune delle più imponenti scogliere marine del mondo incorniciano l’isola di Santo Antão, che è il punto più occidentale di tutta l’Africa e una calamita per gli appassionati di trekking e gli appassionati di storia.
C’è anche São Tiago, che è la più africana delle isole di Capo Verde culturalmente e ospita i suoi generi musicali unici, Funana e Finacan. La piccola isola di Brava, rinomata per i suoi rigogliosi giardini e paesaggi verdeggianti, era una volta una casa lontano da casa per i balenieri del New England e la patria di molti dei capoverdiani che vivono oggi nel Massachusetts.
Isole di lavoro duro Santiago vanta metà del mezzo milione di abitanti di Capo Verde e la sua capitale, Praia.
Completo di un aeroporto internazionale e di un porto di acque profonde, è diventato il porto prescelto dal crescente numero di navi da crociera che visitano l’arcipelago.
Quando è il momento migliore per visitare? “Da ottobre ad aprile”, dice Delisio Leite, specialmente se fai trekking.
Con cinque compagnie aeree internazionali, l’aeroporto di Praia offre voli diretti da Boston, Lisbona e Casablanca.
Come principale porta di accesso per i visitatori in cerca di sole, l’aeroporto di Sal Island è servito da più di una dozzina di compagnie aeree e rotte dall’Europa e dal Brasile fino a Capo Verde.

Nonostante una moltitudine di attrazioni e attività, e l’avvento del turismo,

Capo Verde rimane un luogo dove è possibile scappare da tutto.

“Scusa, no Wi-Fi”, recita un cartello in lingua inglese all’ingresso del Caleta Bar & Restaurant sull’isola di Santo Antão. “Parlare e ubriacarsi.”
Il termine creolo Morabeza significa “ospitalità” o “gentilezza” nei confronti degli estranei, un riferimento al fatto che gli isolani di Capo Verde fanno di tutto per sorridere, ti salutano per la strada e fanno sentire i visitatori benvenuti.
Relativamente nuovi al gioco del turismo, mostrano poco del cinismo sul turismo o l’ambivalenza verso i viaggiatori che si trovano spesso in altre isole paradisiache.
I capoverdiani sono orgogliosi della loro patria e desiderosi di mostrare il loro paese ai visitatori.

Proprio come le Hawaii e altri punti caldi geotermici,

Capo Verde è definito dai suoi vulcani e dai suoi paesaggi vulcanici.

Il più grande e il più cattivo del gruppo è Pico do Fogo, un gigante di 9.000 piedi che domina l’isola con lo stesso nome.
Anche se è scoppiata per l’ultima volta tra il 2014 e il 2015, distruggendo uno dei villaggi della caldera, la vetta è considerata abbastanza sicura per la vetta e il trekking più popolare nell’arcipelago.
Musica morna
Adesivo per paraurti Cesária Évora a Ribeira Grande
La cantante locale Cesária Évora ha ottenuto un riconoscimento globale.
Joe Yogerst
Una delle culle del suono del World Beat, la musica di Capo Verde fonde ritmi africani, brasiliani e iberici e armonie.
Contenuto relativo
17 delle isole più trascurate del mondo
Una mezza dozzina di generi sono emersi dalle isole tra cui la morna, la musica nazionale di Capo Verde.
La cantante capoverdiana Cesária Évora, scomparsa nel 2011, è uno dei tanti crooners locali che hanno ottenuto riconoscimenti a livello mondiale.
Con il suo carnevale annuale e le sue bodegas musicali, Mindelo on São Vicente è il battito del cuore della musica isolana.

I depositi del Sahara donano alle due isole più orientali

(Sal e Boa Vista) incredibili filamenti di sabbia bianca incorniciate da dune costiere e saline.
All’altro estremo ci sono gli splendidi fili di sabbia nera di Fogo e Santo Antão.
Mentre non ci possono essere molti servizi in spiaggia in alcune delle spiagge più appartate, ci sono buone probabilità che il tuo sarà l’unico asciugamano sulla sabbia.
I viticoltori nel villaggio di Chã das Caldeiras producono circa 140.000 bottiglie all’anno, che i visitatori possono sorseggiare con il vulcano che incombe sullo sfondo in luoghi come la Casa Marisa.
Un ritorno al passato dell’arcipelago nelle sue durissime giornate marittime, il grogue (84 proof rum) è prodotto dalla canna da zucchero da un piccolo distillatore a conduzione familiare sull’isola di Santo Antão.
Nel frattempo la cucina isolana offre un crogiolo di piatti iberici e africani, ingredienti e stili di cottura.
La Cachupa, il piatto nazionale, è una gustosa miscela che mescola spesso mais, fagioli, piantaggine, patate dolci e qualche tipo di carne o pesce, ispirandosi all’Africa.
Il pesce appena pescato è un’altra specialità qui, mentre una pasticceria con formaggio di capra chiamato pudim de queijo (formaggio di capra avvolto in sisal) è tra le delizie casearie.
Street art e architettura
Arte di strada a Ribeira Grande
Capo Verde ha abbracciato pienamente la street art, con alcuni dei migliori lavori trovati a Ribeira Grande.
Joe Yogerst
Oltre 500 anni di fusione culturale hanno conferito a Capo Verde un ricco e variegato patrimonio architettonico.
Gli stili spaziano dai forti e le chiese coloniali portoghesi alle capanne coniche in pietra vulcanica e alle ville coloniali sobrado trasformate in musei, boutique hotel e ristoranti.
Contenuto relativo
Paesaggi alieni? No, solo luoghi ultraterreni qui sulla Terra
Ricchi di edifici colorati, le isole hanno trasformato i graffiti in una forma d’arte nazionale, con i comuni che invitano gli artisti a decorare pareti e edifici.
Alcune delle opere più impressionanti possono essere trovate in Ribeira Grande su Santo Antão e São Filipe su Fogo.
Festival Sete Sóis Sete Luas, che si svolge a Santo Antão a novembre, ha una componente di arte di strada che integra musica e cibo locale.

 

Un numero crescente di escursionisti è attratto da Capo Verde

dalla topografia accidentata, dai paesaggi incontaminati e dai percorsi impegnativi.
Gli itinerari vanno dalla gita di un giorno alla vetta del Pico do Fogo a lunghe escursioni lungo la spina montuosa di Santo Antão. Anche le isole di Santiago, São Tiago e São Nicolau vantano grandi sentieri.
Uno dei percorsi più drammatici è il sentiero vertiginoso attraverso la cima delle scogliere di mare da Ponta do Sol a Cruzinha attraverso un villaggio di falesie chiamato Fontainhas, fondato da pirati francesi che naufragano nelle vicinanze.
Mentre a Capo Verde esiste attualmente solo un sito Patrimonio dell’Umanità, Cidade Velha o “città vecchia” di Ribeira Grande, la prima città in stile europeo costruita ai tropici, ce ne sono molti altri sulla lista provvisoria dell’UNESCO.
Questo include il centro storico della città di Nova Sintra a Brava, il cratere salino di Salinas de Pedra de Lume a Sal e il cuore montuoso dell’isola di Santo Antão, tra cui il cratere Cova, la lussureggiante Valle Paul e il grande canyon della Ribeira da Torre.

Le compagnie di crociera hanno finalmente scoperto Capo Verde.

Zegrahm Expeditions, la compagnia di crociere avventura di Seattle, ha presentato quest’anno un itinerario “Sea to Sahara” che include quattro isole. Noble Caledonia, Variety Cruises, Ponant e Fred. Olsen Cruise Lines è tra le altre compagnie che offrono crociere e itinerari a Capo Verde, spesso combinati con le isole Canarie.
Ci si aspetta che un posto circondato dal profondo blu del mare abbia grandi sport acquatici, e Capo Verde non delude a riguardo. Con un vento costante che soffia dal Sahara, l’isola di Sal è un centro per il windsurf, il kite surf e la buona vecchia tavola da surf “hang ten”.
Nominata una delle migliori destinazioni di immersioni invernali del mondo da PADI, le ricche acque dell’Atlantico intorno alle isole pullulano di squali, razze, tartarughe, pesci tropicali e balene migratrici.
Outfitters come Scuba Caribe e Cabo Verde Diving offrono una serie di opzioni subacquee nelle isole.

 

Massimo 39 338 7587220

fonte: CNN TRAVEL’S

 

cosa visitare capoverde boavista – cosa visitare capoverde boavista – cosa visitare capoverde boavista – cosa visitare capoverde boavista. cosa visitare capoverde boavista