In una prima valutazione fatta oggi, 06 aprile, insieme al capo di stato maggiore delle forze armate e al direttore nazionale della polizia nazionale, il primo ministro ha dichiarato che “l’esecuzione delle misure dello Stato di emergenza (EE) in cui il paese. “La stragrande maggioranza delle persone sta rispettando. C’è ancora molto da fare. Tutti devono conformarsi. È necessario non fingere restrizioni e divieti per non mettere in pericolo la propria salute e la salute della propria famiglia e della propria comunità”, ha dichiarato Ulisses Correia e Silva questa mattina al Palazzo del Governo. 

“È dimostrato che il grado di isolamento sociale ha un impatto sul numero di infetti. Più persone sono a casa, meno saranno infette dalla malattia, minore sarà la pressione sugli ospedali, migliori saranno le condizioni che gli operatori sanitari dovranno curare i malati e meno morti ci saranno “, ha dichiarato il Primo Ministro, ricordando che con EE, l’isolamento sociale, il confinamento e la limitazione della mobilità delle persone sono diventati obbligatori come misure per proteggere la salute pubblica. “Le forze di sicurezza – polizia e militari – hanno la missione e il dovere di garantire il rigoroso rispetto dell’EE.

In definitiva, è in nome della protezione della salute a casa e della salute di tutti i capoverdiani che la polizia e l’esercito agiscono per far rispettare le regole a cui tutti devono obbedire ”, ha rafforzato Ulisses Correia e Silva, approfittando ringraziare le forze di sicurezza, attraverso il direttore nazionale di PN e CEMFA, “le buone prestazioni che la polizia nazionale e i militari hanno dovuto garantire il rispetto dello stato di emergenza”. 

D’altro canto, il capo del governo ha ringraziato tutti i cittadini e gli stranieri del Capo Verde che vivono a Capo Verde. “Al coronavirus non viene data alcuna possibilità. Ancora una volta, l’appello raddoppiato è quello di rimanere a casa e lavarsi le mani più volte al giorno. È nelle tue mani. Sono nelle nostre mani ”, ha fatto appello, ribadendo che il governo è attento, adeguando le misure e prendendo decisioni con il peso e la velocità richiesti dal momento. Ulisses Correia e Silva ha approfittato del momento per parlare anche delle prime parole, “una parola molto potente per i cittadini di S. Vicente”. L’isola ha registrato il suo primo caso positivo di COVID 19.

“È necessario mantenere la serenità, rispettare ancora più rigorosamente le regole di isolamento sociale e protezione individuale e fidarsi dei professionisti della salute”, ha sottolineato. Per il Primo Ministro, il paese è in lotta “che si vince con la verità, con umiltà, con determinazione e fiducia nelle autorità sanitarie e di protezione civile. “Il mondo sta affrontando una grave pandemia e una grande sfida per ricercatori, scienziati e professionisti della salute. Ci sono incertezze e una lotta contro il tempo per controllare la diffusione del virus, prevenirlo e superarlo. Gli ospedali nella maggior parte dei paesi del mondo vengono testati quotidianamente. A Capo Verde sono note le vulnerabilità del sistema sanitario, ma si sta facendo tutto per rispondere alle circostanze eccezionali che sta vivendo il Paese “, ha affermato. 

fonte: covid19.cv

 

 

Coronavirus Capo Verde sicurezza