Conferenza stampa quotidiana sull’evoluzione di COVID19 – 6 maggio 2020.

Il direttore nazionale della sanità, Artur Correia e il presidente dell’Istituto nazionale di sanità pubblica Maria da Luz Lima, durante la conferenza stampa quotidiana sullo stato dei lavori su covid19 nel paese, hanno avanzato, come al solito, dati e informazioni su prevenzione.

Artur Correia ha dichiarato che nelle ultime 24 ore sono state registrate:

Casi positivi : 5 da Praia e 1 controllo nel consiglio Tarrafal

Casi sospetti: 2 sono 1 di São Vicente e 1 dell’isola di Sal

Persone ricoverate in ospedale : 148, 128 a Praia, distribuite dai 3 centri di ospedalizzazione aperti (Scuola di ospitalità e turismo, spazio fornito dalla Croce Rossa e dallo Stadio Nazionale). Artur Correia ha garantito che tutte le persone ammesse a questi centri sono persone i cui risultati dei test per covid19 sono stati positivi, cioè sono tutti infettati dal Nuovo Coronavirus.

L’unico caso positivo sull’isola di São Vicente è stato dimesso oggi, dopo aver ottenuto due risultati negativi in ​​24 ore.

Persone in quarantena : 484 delle quali 143 in quarantena domestica (nei consigli di Tarrafal, Santa Cruz, São Domingos e São Lourenço do Órgãos) e 341 persone in quarantena obbligatoria, principalmente 311 del Consiglio di Praia.

Circa il 71% dei casi diagnosticati sono asintomatici che sono stati identificati da attività investigative svolte da un caso positivo.

Per quanto riguarda i video che circolano su Facebook dei centri di isolamento, il direttore nazionale della sanità ha dichiarato che come professionista sta cercando di capire quali siano le necessità e le motivazioni alla base di questi comportamenti.

Il direttore nazionale della sanità e il presidente dell’Istituto nazionale di sanità pubblica hanno invitato le persone, in particolare i giovani, ad adottare comportamenti positivi in ​​modo che possano proteggere gli anziani e l’intera comunità anziana nel paese. Evita le visite agli anziani e ai malati cronici perché sono i gruppi più vulnerabili alle malattie, cioè se diventano covidi19, possono sviluppare complicazioni più gravi e persino lavare via la morte.

Il presidente dell’INSP ha rafforzato i concetti su ciò che è il virus e la malattia, le modalità di trasmissione e prevenzione. Ha avvertito che questo virus non è visibile e le persone infette possono trasmettere il virus anche se non hanno sintomi. Pertanto, Maria da Luz Lima ha rafforzato la richiesta delle persone di adottare tutte le misure preventive che sono già state rilasciate dalle autorità.

Per le persone infette, dovrebbero sempre indossare una maschera e cercare di mantenere tutte le cure consigliate per evitare di diffondere il virus ad altre persone.

Maria da Luz Lima ha anche spiegato la differenza tra concetti simili

Le persone a rischio significano che chiunque e tutti sono a rischio di contrarre la malattia.

Le persone più vulnerabili sono le persone che ottengono la malattia può essere molto grave e portare alla morte.

E ha sottolineato che non ci sono più morti perché la maggior parte dei casi è giovane, ma ognuno deve fare la propria parte per proteggere gli anziani e le persone con malattie come diabete, ipertensione, asma, tumori, ecc.

In termini di strategia di comunicazione, il presidente dell’INSP ha affermato che la strategia è stata dinamica ed è per questo che è stata adattata in base alle esigenze, informando che per le persone, le aree e i quartieri in cui è difficile accedere ai mezzi utilizzati per sensibilizzare, coinvolgere le ONG con azioni di formazione tramite videoconferenza ed essere in grado di raggiungere queste persone e comunità.

video completo su questo link: https://www.facebook.com/ministeriodasaude.cv/videos/233000278135928/

 

Capoverde Boavista coronavirus. Capoverde Boavista coronavirus. Capoverde Boavista coronavirus